ipazia-production-madre-locandina-10

Madre

Macro Asilo Via Nizza, 138, 00198 Roma RM

In scena una violenza su una donna viene consumata quasi fosse un sacrificio: il secolo XXI si presenta con un ghigno feroce. Ma attraverso una dilatazione dello spazio-tempo che ci porta da un Presente di onde gravitazionali ad un Passato di echi confusi, emerge la figura più emblematica che ci ha regalato la civiltà cristiana, quella di Maria Maddalena. Maria Maddalena e la sua sconfinata iconografia. Maria Maddalena e il suo Vangelo apocrifo. Un Cristo nero le sta accanto. La coppia sacra in modo totalmente inatteso e dissacratorio ci rivelerà il suo perché nei secoli dei secoli. In tal senso Maddalena si libererà dalle sue catene: la sua storia è “un’altra”. Riappropriandosi dell’elastico spazio-temporale Maria Maddalena  affronta quindi la brutalità del Presente nel Nuovo Millennio dove la Natura è distrutta  e i bambini divorati dalla libidine o tagliati a pezzi da macellai che ne vendono gli organi. Maddalena urlerà il suo sdegno e le onde della galassia urleranno con lei. Verso un nuovo mondo.

La musica , su cui abbiamo costruito un percorso che va dal rinascimentale all’atonale contemporaneo, è eseguita al clavicembalo da Angelo Trancone, un musicista di alto livello che lavora spesso con Toni Florio della Cappella Neapolitana.

Valentina Marini, coreografa ed interprete di coreografi contemporanei: R. Fiumi, A.Bucchi, Rocco, M.Aragona, C.Cortejosa. Ha girato i maggiori teatri italiani e del mondo (Francia, Danimarca, Grecia, Messico, India, Perù, Olanda). Ha lavorato per diverse compagnie:Alef, Senika,Arcoscenico e in particolare con quella di ENZO COSIMI dal 1990 per undici anni,partecipando a importanti progetti come quello alla “Scala di Milano”, “Ponchielli di Cremona”, “Arken di Kobenagen”, “RomaEuropa” e altri. Nel 2011 un grave incidente l’ha costretta al ritiro dalle scene.

Tiziana Barcaroli ha  ha lavorato come videomaker e scenografa con professionisti come Lucia Latour, Walter Branchi, Marta Jovanovic, Roberto Pedicini, Paola Lattanzi, Valentina Marini, Stefano Zazzera, Thomas Lange, Mutzo Hirano.

Nota di regia

Dopo il testo Sermones, recitato al festival internazionale di teatro Quartieri dell’Arte a Viterbo in un progetto con Giancarlo Giannini nel 2014 e riallestito con una nuova regia a Milano nel 2017 al Pacta Salone, continuo il mio percorso nell’investigare il Sacro Femminile, forse unica vera forza che ci possa traghettare verso una profonda rifondazione di valori e questa volta lo faccio con uno spettacolo che unisce performance a video art attraverso uno studio del movimento relativo ad una specifica ricerca estetico- espressiva che ruota intorno alla figura di Maria Maddalena. 

Questo spettacolo è anche una performance. Ma per me non c’è differenza. Ogni spettacolo è tale nella tradizione anglossassone in cui mi riconosco proprio per il mio percorso artistico.

E come dice anche Antonio Latella, direttore del Settore Teatro della Biennale 2018, che si muove all’interno di un universo che mi è vicino, come ha fatto notare il critico Maurizio Porro sul ‘Corriere della Sera’ nella sua recensione al mio Sermones, la questione dell’attore -performer “È una questione molto intima perché facendo il regista ti confronti sempre con gli esseri umani e non con una natura morta. Forse è l’unica arte dove alla fine tutto è consegnato agli uomini… Per molti paesi europei, ma anche per gli americani, non c’è differenza tra attore o performer.”

Questo monologo rappresenta una parte del dittico TWO scritto da Francesca Bartellini che recita e scrive da anni in inglese come in italiano sia per il teatro che per il  cinema. La sua carriera teatrale di scrittrice infatti è nata negli Stati Uniti per poi continuare anche in Europa.

L’altra parte del dittico che ha nome FATHER,  è andata in scena a partire da aprile 2019 in Scozia ed Inghilterra (Tron Theater in Glasgow, Aberdeen Performing arts Center, Edinburgh Fringe Festival 2019, Coronet Theater a Londra) interpretata da Francesca Bartellini e diretta da Susan Worsfold nota regista inglese, sempre a cura di Ipazia production.

Dettagli

Di e con Francesca Bartellini

Regia : Francesca Bartellini

Studio movimenti e video art: Valentina Marini e Tiziana Barcaroli

Ricerca musicale e clavicembalo: Angelo Trancone

01 Locandina Madre (main image)

Trailer dello spettacolo "Mother"

Preview dello spettacolo "Mother"